Gruppo Veneto Banca

Il Gruppo Veneto Banca, Montebelluna (Treviso), Italia, è una delle prime 12 realtà bancarie italiane.

La prima significante svolta nella storia dell’istituto, fondato nel 1877, è nel 1966, anno della fusione con la Banca del Mandamento di Asolo, dalla quale nasce la Banca Popolare di Asolo e Montebelluna.  Nel 2000, a seguito dell’acquisizione della Banca di Credito Cooperativo del Piave e del Livenza, la Banca assume la denominazione Veneto Banca con l’ obiettivo di prestare servizi sul territorio di Treviso.

Veneto Banca apre numerose filiali nelle regioni Veneto e Friuli e gestisce campagne promozionali originali e molto riuscite che la rendono nota anche al di fuori della sua regione di origine – Nord-Est italiano.
Nel corso degli ultimi dieci anni il Gruppo si arricchisce acquisendo nuovi istituti creditizi tanto in Italia quanto nell’Europa centrale e orientale – questi istituti ampliano la sua attività e la rete commerciale permettendone lo sviluppo e la crescita in vari territori.

  • Nel 2000 acquisisce la banca romena Banca Italo Romena, mentre nel 2005 acquisisce la società romena Italo Romena Leasing.
  • Nel 2001 acquisisce la maggioranza della banca italiana Banca di Bergamo (Bergamo).
  • Nel 2002 acquisisce alcuni sportelli dell’ex Banca Mediterranea presenti in Puglia e Basilicata creandone Banca Meridiana.
  • Nel 2005 acquisisce la maggioranza di Banca del Garda (Verona) la quale è integrata nella rete commerciale del Gruppo nel 2007.
  • Nel 2006 si orienta di nuovo verso l’Europa centrale e orientale acquisendo B.C.  Eximbank in Moldavia e Gospodarsko-kreditna banka in Croazia.
     
  • Nel 2007 acquisisce Banca Popolare di Intra (Intra), le sue agenzie nelle regioni Piemonte e Lombardia, come anche le sue controllate Popolare di Monza e Brianza e Intra Private Bank.
  • All’inizio del 2008, per gestire meglio le crescenti attività in Italia e all’estero, il Gruppo introduce una nuova struttura organizzativa: la capogruppo Veneto Banca diventa Veneto Banca Holding scpa, tenendo la forma giuridica di società cooperativa per azioni, con l’obiettivo e funzione di gestione, indirizzo e supervisione dell’attività sempre più complessa, mentre la rete delle filiali di Veneto Banca viene affidata alla nuova Veneto Banca spa (in forma giuridica di società per azioni) che presta servizi nel Nord-Est italiano e nella Città di Roma.
  • Nel 2008 il Gruppo acquisisce 36 filiali del gruppo bancario italiano Intesa Sanpaolo.
  • Nello stesso anno acquisisce Banca Italiana di Sviluppo a Tirana, Albania.
  • Verso la fine del 2008 stipula con la Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana (nelle regioni Marche e Umbria, con filiali a Roma) l’accordo in base al quale Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana, sarà integrata nel Gruppo nel corso del prossimo triennio. Il Gruppo Veneto Banca estenderà cosi la propria attività in tutto l’Est dell’Italia, dalla regione Friuli Venezia Giulia (Veneto Banca) fino alla Puglia (Banca Meridiana). All’inizio del 2009 stipula l’accordo con la banca bancApulia (della Puglia e Basilicata, presente anche in Molise, Abruzzo, Marche e Roma) al fine di costituire un polo bancario nel Mezzogiorno mediante la fusione di Banca Meridiana con la bancApulia e una successiva integrazione nel Gruppo Veneto Banca.
  • All’inizio del 2009 stipula l’accordo con la banca bancApulia (della Puglia e Basilicata, presente anche in Molise, Abruzzo, Marche e Roma) al fine di costituire un polo bancario nel Mezzogiorno mediante la fusione di Banca Meridiana con la bancApulia e una successiva integrazione nel Gruppo Veneto Banca.
  • Nel 2009 continua l’integrazione delle banche Banca di Bergamo e Banca Popolare di Monza e Brianza nella rete commerciale di Banca Popolare di Intra.  Per razionalizzare l’attività’ del Gruppo in Italia, si creano tre forti banche regionali (Veneto Banca nel Nord-Est e nella Città di Roma, Banca Popolare di Intra nel Nord-Ovest e Banca Meridiana nel Sud).
  • Nel 2010 il Gruppo Veneto Banca continua un ulteriore ampliamento sul territorio italiano.
  • Il Gruppo Veneto Banca detiene partecipazioni nella holding „Co.Fi.To.“ (appartenente al Gruppo Banca Intermobiliare), nella società di assicurazioni Uniqa Previdenza, appartenente al gruppo austriaco Uniqa, nella banca d’affari Palladio Finanziaria, nella società di gestione del risparmio Alcedo, come anche nella società Sintesi 2000, specializzata nell'internazionalizzazione delle imprese, con sede a Milano e uffici a Hong Kong e Shanghai. 
     
  • Nel 2011 Veneto Banca è socio maggioritario di Compagnia Finanziaria Torinese (Cofito), che a sua volta faceva parte di Banca Intermobiliare (BIM). Questa acquisizione illustra la forza e dinamicità del Gruppo Veneto Banca, specialmente in questo momento difficile per l’economia italiana. 
La missione del gruppo è essere un istituto innovativo e autonomo, leader nei propri territori, capace di fornire servizi di qualità e di generare, con etica e responsabilità, valore nel tempo per soci, clienti e dipendenti.